HOME | FILM | GENERI | ATTORI | REGISTI | COMPOSITORI | LOCATIONS | DOPPIATORI | STUNT
 << I film della Pollanet Squad (POLIZIESCO) >> 
Da Corleone a Brooklyn (1979)  
Con
Maurizio Merli
Commissario Giorgio Berni

Mario Merola
(Doppiato da Giuseppe Rinaldi)
Michele Barresi

Van Johnson
Tenente Sturges

Biagio Pelligra
Salvatore Scalìa

Venantino Venantini
Commissario Danova

Laura Belli
Paola, ex moglie Comm. Berni

Nando Marineo
Lo Cascio

Salvatore Billa
Giuseppe Caruso, "Peppino"

Sonia Viviani
Liana Scalìa

Bruno Romagnoli
Infermiere al centro medico (*)

Piero Tiberi
Uomo al distributore di benzina (*)

Maurizio Gueli
Dottore (*)

Frank Gio
Mafioso al ristorante di Esposito (*)

Joseph Bergmann
Poliziotto a Brooklyn (*)

Antonino Lotà
Complice di Salvatore Scalìa (*)

Bruno Rosa
Funzionario di Polizia in ufficio (*)

Rocco Lerro
Uomo di Francesco Santoro (*)

Martin Sorrentino
Teppista a Brooklyn (*)

Massimo Sarchielli
(Ex) Appuntato Esposito (*)

Sergio Testori
Malavitoso che tenta di uccidere Berni e Scalìa (*)

Bruno Di Luia
Compare di Peppino all'autogrill (*)

Giovanni Cianfriglia
Finto autista dell'ambulanza (*)

Ottaviano Dell'Acqua
Malavitoso che tenta di uccidere Berni e Scalìa (*)

Riccardo Petrazzi
Autista furgone che fugge dopo omicidio Santoro (*)

Tom Felleghi
Funzionario di Polizia all'aeroporto di Roma (*)

Luca Barbareschi
Poliziotto a Brooklyn (*)

Fulvio Mingozzi
Uomo alla reception del motel (*)

Giuseppe Lauricella
Don Francesco Santoro (*)

Tony Askin
Uomo sul treno alla stazione di Cassino (*)

Raniero Dorascenzi
Poliziotto della Scientifica (*)

(*) non accreditato





Film diretto nel 1979 da Umberto Lenzi i cui protagonisti corrispondono ai nomi di Maurizio Merli, per la verità un po' appesantito dagli anni, e di Mario Merola, straordinario interprete di Michele Barresi, mafioso intoccabile che tutti rispettano per la sua vigorosa personalità e soprattutto per i suoi alti valori morali cattolici, tipici negli uomini d'onore di un passato oramai lontano. La pellicola si snoda tra Palermo e New York dove Barresi, casualmente rintracciato in uno squallido ristorantino italo-americano, viene riconosciuto e incastrato dal testimone Scalia, ex picciotto del padrino. L'esperimento Merli-Merola, ossia l'accostamento della sceneggiata al poliziottesco dà ancora buoni frutti, raggiungendo un giusto equilibrio tra i due generi. Assolutamente barbara la scena della morte di un delinquente travolto da un camioncino color arancio che gli si sistema pesante sul collo. Si intravede pure un giovanissimo Luca Barbareschi nel ruolo di un poliziotto americano un po' intimorito dalla mafia italiana. La pellicola propone un finale amaro laddove Barresi appena arrestato, ma per niente impaurito, predice la morte del povero commissario Berni, inerte davanti allo strapotere e all'arroganza della Mafia. Ancora una volta la criminalità organizzata avrà la meglio su di una polizia immobilizzata dalle lentezze burocratiche e da un sistema giudiziario a volte troppo garantista.
Colonna Sonora
Poster