HOME | FILM | GENERI | ATTORI | REGISTI | COMPOSITORI | LOCATIONS | DOPPIATORI | STUNT
 << I film della Pollanet Squad (GANGSTER MOVIE) >> 
Piazza pulita (1972)  
Regia
Luigi Vanzi
Musiche
Louis Armstrong
Con
Adolfo Celi
(Doppiato da Arturo Dominici)
Polese

Tony Anthony
(Doppiato da Ferruccio Amendola)
Pete Di Benedetto

Richard Conte
(Doppiato da Pino Locchi)
Bruno

Lucretia Love
Perla

Lionel Stander
(Doppiato da Sergio Fiorentini)


Irene Papas
Donna Mimma

Corrado Gaipa


Loris Bazzocchi
 (*)

Sisto Brunetti
 (*)

Nestore Cavaricci
Joey Palermo (*)

Antonio Basile
 (*)

Gaetano Scala
 (*)

Vezio Natili
 (*)

Bruno Ariè
 (*)

Franco Ukmar
 (*)

Roberto Messina
 (*)

Raf Baldassarre
 (*)

Alba Maiolini
 (*)

(*) non accreditato




"Dal genere mafioso al filone gangsteristico. Il cinema italiano, scarso d’idee e ricco di effetti, indugia volentieri nell’America proibita, tra cattivi pieni di suggestione e fatalissime senza veli. Stavolta il regista Vance Lewis (ma non sarà uno pseudonimo?) comprime la sua storia in pochi giorni di uno qualsiasi tra i ruggenti Anni 20. […] La brutalità è rappresentata senza il minimo distacco, gli attori sono invitati a caricare ogni espressione. Alla fine si ricorda appena qualche sogghigno di Adolfo Celi […], qualche sobbalzo di Tony Anthony, il continuo sforzo di Lucretia Love per la prima volta impegnata in una parte drammatica. C’è anche Irene Papas in una comparsata di tre minuti. "
P.P. - La Stampa - 06/04/1973

"[…] Realizzato con un certo mestiere da Vance Lewis, il film non delude in particolare per quanto riguarda l’azione, ben ritmata e coordinata. Abbastanza impegnati gli attori […]."
Vice - Il Messaggero - 19/05/1973

"[...] La vicenda, costellata di violenza e di volgarità gratuite, non è che un pretesto per mostrare ancora una volta le solite scene di stampo “mafioso”, caricando goffamente l’elemento della brutalità. [...] Resta una certa cura nella fotografia e un certo arbitrario e primordiale “mestiere”; l’interpretazione è sopra le righe e coinvolge Adolfo Celi, Tony Anthony, Lionel Stander, l’immancabile Richard Conte e perfino Irene Papas, nella breve parte della vedova, personaggio per lei divenuto ormai assolutamente indispensabile."
M.P. (Maurizio Porro) - Il Giorno - 17/08/1973
Poster