HOME | FILM | GENERI | ATTORI | REGISTI | COMPOSITORI | LOCATIONS | DOPPIATORI | STUNT
 << I film della Pollanet Squad (POLIZIESCO) >> 
Troppo per vivere poco per morire (1967)  
Regia
Michele Lupo
Con
Claudio Brook
Robert Foster

Daniela Bianchi


Sidney Chaplin
Ispettore Chandler

Jess Hahn
Boris

Raymond Bussieres


Tina Aumont
(come Tina Marquand)

Yves Vincent
Ispettore Felton

Paolo Gozlino
Gordon

Stefania Careddu
Katia

Nazzareno Zamperla


Jacques Herlin


Anthony Dawson


Herriet Medin


Andrea Bosic


Juma Gonzales


Claudio Biava


Giorgio Wang
Chang

Guido Lollobrigida
(come Lee Barton)

Gino Turrini
(come John Turner)

Aldo Cecconi
(come Jim Clay)

Bill Vanders


Roberto Simmi


Valentino Macchi


Pietro Torrisi
(come Peter Barclay)

Claudio Ruffini
(come Claude Ruffin)

Goffredo Unger
(come Fred Unger)

John Bartha
 (*)

Bruno Bertocci
 (*)

(*) non accreditato




"Il siciliano Michele Lupo ha abbordato con una certa maestria tecnica la curva del cinema avventuroso. […] (il film) ha una sua grazia spettacolare, pur se si tratta di un film curiosamente “informativo” per la velleità documentaristica con cui rivisita Londra. […] Il regista indaga con malizia negli ambienti che, dopo Blow up diventano […] preda dei mestieranti in cerca d'emozioni […]. Assistiamo a generose esibizioni delle modelle di uno studio fotografico specializzato in nudi artistici […]. "
Anonimo - Film Mese, 12 - Dicembre 1967

"Diretto da un esperto dei film di rapina all'italiana […], il presente scope non deluderà gli appassionati del “genere”: ha intreccio quanto basta e avanza, uno sfondo di moda (Londra), sparatorie e cazzottate a josa, e belle donnine (in pose anche censurabili) quante ce n'entra. Inoltre è realizzato con dispendio di mezzi, dura due ore, ha un'ottima fotografia e comincia assai bene, con l'ardimentosa rapina d'una favolosa quantità di gioielli ammassati nell'hotel Ritz […]. La regia insomma è agile, scorrevole; ma la sceneggiatura, piuttosto congestionata, gli resiste, punta i piedi nella routine […]. Non mancano però, nello stipato spettacolo, le pagine ariose. […]"
L.P. - La Stampa - 09/12/1967
Colonna Sonora
Poster