HOME | FILM | GENERI | ATTORI | REGISTI | COMPOSITORI | LOCATIONS | DOPPIATORI | STUNT
 << I film della Pollanet Squad (POP) >> 
Femina ridens (1969)  




"[…] Non sappiamo se Schivazappa sia convinto di quel che dice. Ci sembra che il tema sia visto secondo schemi che sanno di rimasticatura dei trattati di divulgazione scientifica. A nostro avviso, è questo il grosso errore del giovane regista. Vogliamo essere rigorosi con lui, poiché abbiamo constatato quanto è ottimo il suo mestiere, quali possibilità per i suoi lavori futuri si intravedono in ogni sequenza […] sono, questi, strumenti dell'artista che non devono girare a vuoto […]. Una buona pellicola per un ristretto mercato di buongustai."
Vice - Il Giorno - 09/10/1969

"[...] Femina ridens – diretto dal televisivo Piero Schivazappa, e interpretato da Philippe Leroy e Dagmar Lassander – è un noioso e teatrale apologo sul “cannibalismo” umano, sulla lotta dei sessi. [...] La falsa problematica del film – dove il “rapporto” non è visto sotto una possibile e illuminante dimensione socio-politica – si realizza, tra l'altro, in un discorso tutto scoperto e astratto, niente affatto metaforico, dove la mitomania gratuita del sadico avrebbe le radici in una sua visione infantile: il direttore, da bambino, vide una scorpionessa divorare il maschio dopo l'amplesso. Insomma, al paragone, L'assoluto naturale di Parise è davvero un capolavoro."
Anonimo - L'Unità - 07/09/1969
Colonna Sonora
Poster